lunedì 4 febbraio 2013

La cucina degli avanzi...dal passato un futuro intelligente!


 


Anche per questo piatto devo ringraziare mia nonna Gioia! La nonna, come forse vi ho giá raccontato, ha passato una vita ad esercitare l'arte della "padrona di casa", e da questo grande esercizio ne sono nate innumerevoli trovate intelligenti e molto pratiche!
Gli anni del dopoguerra, con una famiglia di cinque figli, sono stati per lei una palestra, o forse un circo, in cui con acrobazie e salti mortali, riuscire a mettere in tavola pranzo e cena per tutti era davvero un numero ben studiato e preparato! Fondamentale diventava in quegli anni non sprecare mai nulla, ma nello stesso tempo riuscire anche a rendere ogni occasione conviviale, un piacere per il palato ed il cuore.
Capitò così una domenica sera, di ritrovarsi con un avanzo di risotto in quantità tale da non poter costituire una cena per tutti quanti e la nonna, con minima spesa e massimo ingegno, si inventò le frittelle di risotto.
Provate questo piatto appena potete, perché si tratta davvero di un "comfort food", e può essere la base per scatenare un'incredibile fantasia...
Le frittelle che vi propongo questa sera sono fatte con un avanzo di risotto ai carciofi, ma potete usare qualunque tipo di risotto e inventarvi abbinamenti svariati. Seguitemi in cucina ed in 10' avrete pronta  la cena o uno sfizioso antipasto caldo!

Ingredienti:

Risotto ai carciofi avanzato dal pranzo o dal giorno prima

1 o 2 uova a seconda della quantità di riso
1 o 2 cucchiai di farina
Pecorino romano grattugiato a piacere
Olio di semi per friggere

Preparazione:



Mescolate il risotto con le uova, la farina e abbondante pecorino grattugiato.

Formate delle piccole quenelle, aiutandovi con due cucchiai, con l'impasto e friggetele molto velocemente in abbondante olio caldo.
Scolatele su carta assorbente e...mangiate velocemente, perché spariscono in fretta!


Cosa vi avevo detto? Più veloce di così!

Provatele anche con il risotto al parmigiano reggiano e conditele con aceto balsamico di Modena una volta fritte,  oppure con risotto al radicchio trevigiano, unendo piccoli cubetti di fontina che si scioglieranno in cottura e...buon divertimento e buon appetito!!!


Questa è la versione realizzata con risotto al Parmigiano Reggiano e Aceto Balsamico tradizionale di Modena, che è stata selezionata tra le 30 ricette vincitrici del contest sullo Smartcooking e che a settembre comparirà sul sito del Parmigiano Reggiano e sul loro nuovo ricettario.

1 commento:

Letizia Cattaneo ha detto...

Ciao Valentina!
Ho visto che con questa ricetta hai partecipato alla nostra gara Parmigiano Reggiano Chef, perchè non scrivi un post dedicato alla gara? se mi lasci la tua mail, ti mando alcune info. Inoltre, abbiamo prorogato la scadenza, ora c'è tempo fino al 9 giugno!! ciao, Letizia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...