venerdì 6 luglio 2012

Il Polpettone di tonno



La ricetta del polpettone di tonno nasce da un'esigenza pratica.
Mia nonna Gioia, quella di cui ho parlato nel primo post, doveva tutti i giorni e tutte le sere organizzare pranzo e cena per sette persone: lei, il nonno e cinque figli. Per questo motivo sfruttava ricette familiari e tutto ciò che le aveva insegnato sua madre, ma leggeva anche qualche rivista, dalla quale ritagliava l'inserto cucina e sperimentava sempre qualcosa di nuovo. Anche le sue amicizie erano molto importanti: in occasione infatti di qualche visita, tra una chiacchiera e l'altra, non mancava l'occasione di scambiarsi qualche ricetta. Così la nonna cominciò a scrivere il suo libro di cucina, ossia un'agenda con tanto di indice diviso per categoria. Ogni ricetta aveva obbligatoriamente a fianco il nome di chi gliela aveva data, così come fanno i moderni food writers, che dichiarano sempre le loro fonti. In tutto questo c'era senza alcun dubbio un amore per la cucina, ma più che altro un amore per la famiglia, un voler far stare bene i suoi familiari nel momento in cui ci si trovava tutti assieme per condividere la giornata.
Il polpettone di tonno è una di quelle ricette nate direttamente dalla sperimentazione della nonna, che aveva l'enorme vantaggio di poter essere preparato in anticipo, con poca spesa e in poco tempo: insomma tutto quello che si può desiderare per un piatto estivo, oltretutto molto gustoso.
Qui di seguito la ricetta con dosi per una famiglia molto più ristretta di quella della nonna (due adulti e al massimo un bambino), ma si possono tranquillamente raddoppiare anche più volte, purchè si mantengano le proporzioni.

INGREDIENTI:

  • 2 scatolette di tonno al naturale da 160 gr
  • 2 filetti di acciuga sott'olio
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 uovo
  • pane grattugiato
  • prezzemolo
  • sale q.b.

PREPARAZIONE:

In una ciotola capiente versare il tonno sgocciolato dalla sua acqua di conservazione e schiacciarlo per bene con una forchetta.
Aggiungere i filetti di acciuga spezzettati, il parmigiano reggiano, il prezzemolo tritato (circa un cucchiaio), un pizzico di sale (poiché di solito gli alimenti conservati ne sono già ricchi, non abbondate), e l'uovo intero.
Amalgamate il tutto con le mani, finchè gli ingredienti non si siano tra loro completamente fusi.
A questo punto aggiungete pane grattugiato quanto basta per ottenere una consistenza non più bagnata, che vi permetta di dare al composto la forma di un salame.
Le prime volte potreste anche sbagliare le dosi del pane, ma piano piano diventerete bravissime a capire quale sia la consistenza perfetta. Purtroppo non riesco a darvi delle dosi precise, perchè dipende molto da quanto avete scolato il tonno e da quanto è grande l'uovo che avete usato. Ma la cucina è intuito e sensibilità e quindi fidatevi del vostro istinto...
Avvolgete il polpettone così formato in un rotolo di carta da forno e formate un pacchettino chiuso con lo spago da cucina. La ricetta della nonna parlava di un tovagliolo di stoffa bianco, ma ho sperimentato più volte che la carta forno è molto efficace.
Mettete il polpettone in una pentola abbastanza capiente con acqua salata in ebollizione e con all'interno uno spicchio d'aglio, e fate bollire per 20 minuti.
Al termine della cottura togliere l'involucro dall'acqua, apritelo e lasciate raffreddare completamente il polpettone.
Solamente quando sarà freddo tagliatelo a fette rotonde che disporrete su un piatto da portata-
A questo punto la fantasia della nonna si sbizzarriva e si esprimeva decorando il piatto da portata con olive e carciofini sott'olio, inseriti tra una fetta e l'altra o ciuffi di maionese.
In ogni caso ciò che renderà il vostro polpettone perfetto sarà un'emulsione di olio extra vergine d'oliva e di succo di limone, in parti uguali che servirete a parte a seconda dei gusti dei vostri commensali.

Questo secondo piatto, ricco gustoso, ma molto fresco e piacevole si accompagna perfettamente con un'insalatina fresca e per esperienza personale è gradito moltissimo dai bimbi di tutte le età...Ginevra e Giacomo confermano! 

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Personalmente ringrazio ancora Nonna Gioia per questo piatto, ovviamente ringrazio mia moglie che è degna erede della Nonna, Il Pap.

Linda Virga ha detto...

Cara Valentina, ieri sera ho preparato il tuo polpettone di tonno: semplicemente delizioso! E' un piatto fresco, che si presta bene ad accompagnare le cene estive. Mi sono permessa l'aggiunta di aglio fresco e spolverata di menta. Pomodorini ciliegino come contorno! Grazie e a prestissimo!

Valentina ha detto...

Ciao Linda, grazie della buona recensione! Adoro l'aglio, ma purtroppo sono in parte intollerante e quindi devo limitarne il consumo. Ottimo l'accompagnamento con una verdura fresca di stagione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...